ESTRATTO đź“–đź”–

“L’ Azienda”

Le cose iniziarono ad andare storte al quinto giorno di lavoro, ma Momoko non se ne rese conto sino al lunedì successivo. La sua routine giornaliera era semplice, senza pretese, puntuale e tutto questo le donava una salda serenità. La mattina si alzava, non troppo presto, giusto in tempo per fare una abbondante colazione e prepararsi. Le successive undici ore circa erano dedicate al lavoro e al pranzo con i colleghi, anche se avrebbe potuto benissimo tornare a casa durante la pausa, aveva preferito da subito socializzare con gli altri impiegati. Ogni sera cucinava il pranzo del giorno successivo e lo portava a lavoro, già dopo i primi giorni aveva iniziato a costruire diverse amicizie grazie al suo carattere tranquillo e gioviale. Finito di lavorare tornava a casa, si lavava e riposava. La domenica decise di visitare la città e passeggiò per le strade di Sendai senza pensieri.

Quando, il lunedì mattina, prese posto alla sua scrivania rimase interdetta.

Tutti gli oggetti, sia quelli in dotazione dall’azienda come il portamatite, i block notes, il porta gomme, sia gli altri che a sua volta aveva aggiunto per personalizzare quel piccolo spazio, un orologio da tavolo azzurro, un quaderno a quadretti, degli evidenziatori, delle graffette e dei post-it gialli, tutto era perfettamente allineato come il primo giorno. Una cosa dietro l’altra a formare una linea curva perfetta, da un lato all’altro del monitor, sulla scrivania a mezzaluna.

Pareva che qualcuno si fosse preso la briga, come il primo giorno, di allinearli con l’ausilio di un righello. Momoko ebbe la sgradevole certezza che se si fosse messa a misurare lo spazio tra un oggetto e l’altro l’avrebbe scoperto identico.

Ebook 1.99 euro

Nel marzo del 2011 un’immane tragedia colpisce il Giappone, prima il terremoto e poi lo tsunami. Qualche mese dopo Momoko, una ragazza di Tokyo, decide di trasferirsi per iniziare un nuovo lavoro. L’azienda che l’ha assunta è conosciuta in tutta Sendai, prestigiosa e leader nel settore dell’informatica. Lei spera che sia finalmente la svolta giusta, ma fin dai primi giorni si accorge che c’è qualcosa che non va… qualcuno si ostina a interferire con il suo lavoro, infastidendola e spaventandola. E’ un collega che inizia a perseguitarla? Uno dei suoi superiori? PerchĂ©? Chi vuole cacciarla dall’azienda? Come se questo non bastasse a spaventarla, con il passare del tempo, alcuni impiegati iniziano a morire. Cosa sta succedendo nell’Azienda?