#Neve su un campo di more: un viaggio nel tempo

Buongiorno affezionati lettori, come state? Oggi vi invito a intraprendere un viaggio nel passato con me e il mio libro, Neve su un campo di more. Seguitemi!

Eccomi, che torno a parlarvi del mio primo romanzo storico e, devo dire, con orgoglio. Soprattutto perchè finalmente potete trovarlo in libreria e negli stores online 🙂 ! Se volete un piccolo riassunto sulla trama, eccone qua un assaggio per voi.

Questa storia abbraccia un arco di anni davvero notevole, quasi cento. Per la precisione ottantadue rotazioni della Terra, un lasso di tempo in cui possono succedere moltissime cose e per svelarne soltanto alcune ho preparato questa linea temporale.

TIMELINE

La nostra storia, come scoprirà chi avrà voglia di immergersi in quest’avventura orientale e comprare il libro, inizierà proprio dalla fine, dal 1992. Da qui ritornerete indietro attraverso le parole, i ricordi, le memorie dei personaggi. Vi trascineranno insieme a loro, riportando a galla segreti e paure. Così facendo inizierà il vostro viaggio del tempo, indietro indietro sin quasi all’inizio del XX secolo. Questa carrellata, in circa trecento pagine, vi farà attraversare tre paesi, diverse culture, incontrerete personaggi e situazioni impensabili. Assisterete alla crescita di tutti i protagonisti, rimpiangerete e gioierete con loro, amerete e odierete con forza ed empatia. Gli anni si susseguiranno velocemente, senza sosta e anche dopo la nascita di So-yon piccoli e grandi eventi accadranno… ma non volevo svelarvi troppo!. Vi ritroverete catapultati nel 1992 con prepotenza, alla fine, insicuri se ciò che avete lasciato dietro le spalle sia verità o finzione.

cesto

Anche così, penso di potervi descrivere la storia che ho scritto. Parlandovi del tempo.

Quante ore di lavoro ci vogliono per intrecciare così finemente canne, rami, foglie? Quanti minuti per rendersi conto che la vita che ci siamo costruiti è una menzogna destinata a infrangersi, frantumandosi a terra? Quanti anni per convincere se stessi di essere un’altra persona, diversa, nuova, invincibile? Quante notti servono per trovare la forza di combattere contro tutto, anche contro la propria paura di fallire? Quanti incubi per credere che la salvezza sia ancora possibile? Quanti soli devono sorgere prima che la giustizia ristabilisca le giuste priorità? Quante lune mancano alla resa dei conti, allo svelamenti dei segreti? Che significato ha il tempo per chi non si da pace da anni, per chi non dà tregua alla propria speranza e per chi ha smesso di desiderare? Quanto tempo ci vuole perché una mora di gelso cresca, maturi e cada a terra, secca? Per quante ore due persone possono parlare guardandosi negli occhi, senza ferirsi? E quando il tempo smette di trascorrere alla sua normale velocità, per dilatarsi enormemente o accelerare d’improvviso?

Troverete la risposta ad ognuna di queste domande nel libro, ho cercato di raccontare una storia che potesse appartenere a tutti, ad ogni lettore, a ognuno di noi. Se ci sono riuscita, sarete magari voi a dirmelo. Lo spero, con tutto il cuore. Grazie lettori.

Il libro è acquistabile a questo indirizzo, per chi fosse interessato: http://www.arpeggiolibero.com/lista-categorie/romanzo-storico/neve-su-un-campo-di-more.html

clessidra

7 pensieri su “#Neve su un campo di more: un viaggio nel tempo

  1. Pingback: Neve su un campo di more – HaikuSpot

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...